Le cantine

Istituto Agrario San Michele all'Adige

Trentino-Alto Adige

La storia dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige inizia il 12 gennaio 1874, quando la dieta regionale tirolese di Innsbruck deliberò di attivare una scuola agraria con annesso centro sperimentale. All'interno di quest'ultimo si colloca il complesso dell'azienda agricola che opera sia come supporto per le attività didattiche e sperimentali, sia come attività economica (produzione di frutta, uva, vino e distillati).

L'azienda dispone di una superficie agricola utile di circa 100 ettari, 55 dei quali destinati a vigneto e dislocati in gran parte nella zona collinare di San Michele e Faedo; tra i vitigni coltivati trovano spazio tutte le principali varietà rappresentative della viticoltura trentina. Le uve prodotte vengono vinificate presso l'annessa cantina aziendale, ospitata in un complesso architettonico risalente al XII secolo: tale centro di trasformazione è stato recentemente ampliato e razionalizzato, al fine di consentire l'introduzione di più adeguate tecniche di vinificazione; la cantina comprende inoltre una piccola distilleria e un reparto per la produzione di spumante secondo il metodo classico. La produzione annua si aggira intorno a 250.000 bottiglie di vino, 15.000 bottiglie di grappe e distillati vari e 10.000 bottiglie di spumante Trento DOC.